Imprenditore di successo: perché ancora non lo sei e come diventarlo

imprenditore di successo

La differenza tra avere un buon lavoro e costruire un business di successo

Hai mai pensato di diventare un imprenditore di successo?

A dire la verità la parola “imprenditore” è spesso abusata e le vengono associate delle definizioni confuse.

E’ quasi impossibile capire cosa intendono le persone quando parlano di diventare imprenditore.

Da una parte hai persone come Donald Trump, che ha fondato decine di aziende e creato rendite passive che gli fruttano milioni di dollari ogni mese.

Dall’altra hai giovani intraprendenti che cercano di sbarcare il lunario guadagnando un po’ di soldi extra come piccoli imprenditori o consulenti offrendo i loro servizi ad un piccolo numero di clienti.

Sfortunatamente entrambe le parti vengono definite imprenditori.

In realtà però sono due categorie completamente diverse.

Come hai potuto leggere nell’articolo “Posso predire il tuo futuro finanziario (ma sei ancora in tempo per cambiarlo), esistono i lavoratori Autonomi e i Titolari d’Azienda.

Per quanto i lavoratori Autonomi si definiscano imprenditori, essi non lo sono:

  • non possiedono un impresa, hanno un lavoro;
  • non hanno dipendenti e devono fare tutto da soli;
  • se non lavorano, non guadagnano.

Non sono imprenditori ma hanno le potenzialità per diventarlo.

I Titolari d’Azienda, invece, possiedono un business:

  • guadagnano sempre, sia che essi lavorino oppure no;
  • hanno persone che lavorano per loro;
  • hanno automatizzato la loro azienda;
  • la loro azienda cresce ad un ritmo che va ben oltre le loro capacità personali.

Probabilmente ora ti stai rendendo conto di essere un lavoratore Autonomo. Se desideri “cambiare lato” e diventare un Titolare d’Azienda, ecco le 5 caratteristiche che devi sviluppare in modo da smettere di avere un lavoro e, finalmente, possedere un business di successo.

 

Le 5 caratteristiche di un imprenditore di successo

1) Essere un “bastian contrario”

Diventare un imprenditore è di per sé un po ‘una mossa controcorrente.

Molti amici e familiari semplicemente non capiscono. Perché avviare un’azienda quando puoi avere un lavoro sicuro?

Ovviamente, coloro che sono stati licenziati o sostituiti dalla tecnologia si rendono conto che non c’è nulla di sicuro nell’essere un dipendente.

Ma non basta semplicemente andare contro corrente, come ad esempio lasciare il proprio posto di lavoro fisso, per avere successo.

E’ necessario fare qualcosa di innovativo e che sconvolga lo status quo. Ad esempio, Uber è una società che ha interrotto l’industria dei taxi. I suoi fondatori hanno esaminato un’industria di lunga data e hanno capito che poteva esserci un modo migliore per offrire lo stesso servizio.

Questa è stata una mossa controcorrente. Molto rischiosa. Ma ha pagato profumatamente.

L’imprenditore di successo non accetta mai lo status quo. Egli compie azioni che sfidano le previsioni a lungo termine e ne trae profitto quando le sue previsioni sono corrette.

 

2) Non fare distinzioni tra lavoro e gioco

Indovina? Creare un business di successo necessita di molta energia e molto lavoro. I veri imprenditori non pensano che questo sia un deterrente.

Molti dipendenti non aspettano altro che arrivino il week end o le vacanze. Vedono il loro lavoro come qualcosa che impedisce loro di fare quello che realmente vogliono.

L’imprenditore di successo ha il problema opposto. Lavora molto, a volte troppo. Perché?

La risposta è che l’imprenditore di successo non fa distinzione fra lavoro e divertimento. Per lui il lavoro è divertimento!

La sfida che deve affrontare ogni giorno è creare il giusto equilibrio tra lavoro, prendersi cura della propria salute, fare sport e prendersi cura della famiglia e degli altri affetti.

Se non sei pronto a lavorare molto e ad apprezzare quello che fai, sarà molto difficile, per te, avere successo.

 

3) Pensare per schemi e non per dettagli

Ti voglio raccontare una storia che riguarda Steve Jobs.

Quando alla Apple stavano lavorando a iMovie, il team incaricato ebbe un importante meeting con Steve. Avevano preparato moltissima documentazione da mostrargli. Tutto era pronto sul tavolo.

Steve Jobs però entrò camminando nella stanza e, ignorando tutta la documentazione, si diresse verso la lavagna sulla quale disegnò la figura di un video player. A fianco disegnò un file video. Quindi tracciò una freccia indicando che l’utente avrebbe potuto trascinare il file nel movie player.

Questo è quello che stiamo creando”, disse.

Steve Jobs aveva previsto ciò che gli utenti volevano veramente dal software Apple.  Era consapevole degli schemi del comportamento dei consumatori e, di conseguenza, capì dove Apple doveva concentrarsi. Non aveva dato importanza ai dettagli ma, piuttosto, aveva ha usato la sua visione per definire quali sarebbero stati i dettagli. Un imprenditore di successo fa la stessa cosa.

 

4) Comportarsi come un general manager

Nel calcio, è il general manager che costruisce la squadra. L’allenatore dopo ha il compito di portare tale squadra al successo.

Il primo compito del general manager è quello di costruire un team di successo. Se fa un cattivo lavoro la squadra fallirà, non importa quanto possa essere bravo l’allenatore.

Negli affari, l’imprenditore deve essere come un general manager e non come un allenatore.

Prima di focalizzarti su come gestire le persone, devi imparare a trovare i giusti talenti e renderli disponibili ad un bravo manager (il tuo allenatore) che metta in pratica la tua visione di squadra.

Gli affari e la vita sono come lo sport. Senza una grande squadra, fallirai.

L’imprenditore di successo dovrebbe essere la persona “meno intelligente” della squadra, fatta eccezione per la bravura a trovare i collaboratori migliori.

Se non sei la persona più stupida del tuo team, probabilmente stai facendo qualcosa nel modo sbagliato.

 

5) Avere uno scopo 

Questa è forse la caratteristica più importante.

Devi avere uno scopo più elevato che quello di fare, semplicemente, un sacco di soldi.

Quando i tempi diventano difficili, quando non ottieni il successo che desideri, andare avanti è quasi impossibile se lo fai solo per i soldi. Ma se hai uno scopo più grande, ti darai da fare fino al successo.

Il mio scopo, ad esempio, è quello di elevare il benessere finanziario delle persone.

Lo perseguo attraverso l’Educazione Finanziaria, e si, mentre lo faccio guadagno.

Ma se il denaro non è il mio unico scopo, ma soltanto una conseguenza logica e naturale di quello che faccio.

Quello che devi fare è trovare il tuo scopo più alto che ti faccia affrontare tutte le difficoltà che troverai per arrivare al successo.

Se non ne hai uno, dubito che avrai successo.

Ricordati: 

“Avrai raggiunto il successo nel tuo campo quando non saprai se quello che stai facendo è lavorare o giocare.” (Warren Beatty)

 

Non dimenticarti di seguire la mia pagina Facebook e di condividere e commentare gli articoli. In questo modo sempre più persone potranno beneficiare delle informazioni presenti nel blog!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*