Cosa significa essere Finanziariamente Libero?

Uscire dalla corsa del topo e diventare finanziariamente libero
Tempo di lettura: 4 Minuti

Scopri il significato di Libertà Finanziaria e impara i 2 principi fondamentale per raggiungerla

Cosa significa essere Finanziariamente Libero?

Ponendo questa domanda a diverse persone ho ricevuto risposte differenti:

– essere “ricco”;

– non essere un dipendente;

– avere tanti soldi;

– prendere un buono stipendio.

E tante altre…

Nessuna di queste risposte è corretta ma al tempo stesso ognuna contiene  una caratteristica dell’essere Finanziariamente Libero.

.

Se hai letto i libri di Robert Kiyosaki, sai già a cosa mi riferisco:

  • 7 del mattino: sveglia;
  • 7.10: dopo veloce passaggio in bagno per bisogni fisiologici, fai colazione (sempre se non la salti) e poi igiene personale e ti vesti di corsa! Sei già in ritardo prima di uscire di casa;
  • 7.40: sei in strada e ti avvii verso l’auto, ti metti alla guida e già pregusti il tragitto in mezzo al traffico; minimo 30 minuti di stress di prima mattina… non male per iniziare la giornata;
  • 8.30: miracolosamente sei arrivato in orario a lavoro; timbri il cartellino e cominci la tua giornata lavorativa di 8 ore (chissà se il capo oggi è di buon umore oppure ti stresserà tutto il giorno… ma devi subire, il lavoro ti serve… cerchi di rilassarti durante la breve ora di pausa);
  • 17.30: di nuovo in mezzo al traffico per tornare a casa; ma prima di rientrare vai a fare la spesa di corsa o a fare commissioni varie (non puoi prenderti sempre un permesso per farle!);
  • 19.30: cena e faccende di casa;
  • 21: ormai stanco ti sorbisci l’ennesimo programma di bassa qualità in tv (sei troppo stanco per fare altro);
  • 23: vai a letto (che domani la sveglia e alle 7!!).

.

La “corsa del topo

Ti ricorda qualcosa?

Questa probabilmente è molto simile alla scaletta quotidiana della tua vita, dal lunedì al venerdì per 52 settimane all’anno!

La cosa divertente è che devi anche considerarti fortunato vista la situazione economica mondiale e la penuria di posti di lavoro!

Effettivamente, se hai un lavoro che ti piace, non ti puoi certo lamentare.

Ma, purtroppo, sono poche le persone che possono davvero affermare di amare il proprio lavoro.

Anche solo per la “costrizione” ad osservare determinati orari, dover chiedere permessi e ferie, sopportare colleghi antipatici, c’è sempre qualcosa di negativo.

E vale sia per dipendenti che per lavoratori autonomi!

Alcune persone pagherebbero oro per avere una vita come quella, essendo costretti a orari molto più faticosi (lavoro in ore notturne, week end ecc).

Spero vivamente che tu non sia uno di questi!

La maggior parte delle persone, ogni giorno fa le stesse cose, 5 giorni a settimana, aspettando il week end per riposarsi ma, a causa dello stress e stanchezza accumulati, non si gode mai al 100% quei due miseri giorni di relax (anche perché passano davvero in fretta).

Se ti rivedi in questa situazione, allora, la terribile verità è che sei in trappola!

La tua vita è diventata una “corsa del topo” e tu sei il topo che corre nella ruota.

Ogni giorno sei costretto ad andare a lavorare per percepire a fine mese uno stipendio.

Sei schiavo di un circolo vizioso che si ripete all’infinito:

lavorare –> guadagnare –> consumare 

Nemmeno il Diavolo avrebbe potuto concepire condanna peggiore!

Come fare per cambiare questa situazione?

La cosa migliore, per iniziare, sarebbe scegliere un lavoro (o professione) che ti piace e che non ti pesi.

Ma questo, come ormai hai capito, molto spesso non è possibile.

.

Il grande errore: scambiare il proprio tempo per denaro

Come già spiegato precedentemente, ti viene insegnato fin da piccolo di studiare e scegliere una professione, trovare lavoro e con i soldi guadagnati acquistare: la casa dove vivere, l’auto per andare a lavoro, il cellulare, vestiti alla moda, ecc.

Per mantenere questo stile di vita sei obbligato a scambiare il tuo tempo per denaro, perché nessuno ti ha mai insegnato a guadagnare in altro modo.

Sei quindi obbligato a continuare a correre nella corsa del topo, se ti fermassi perderesti tutto quello che possiedi!

Essere Finanziariamente Liberi significa spezzare questo ciclo e riuscire a dedicare il proprio tempo alle cose che ami!

All’inizio di questo articolo ti ho spiegato che in ognuna delle risposte ricevute alla mia domanda “cosa significa essere finanziariamente libero?” è presente una caratteristica di chi ha raggiunto la Libertà Finanziaria.

In effetti chi è finanziariamente libero è:

ricco: non in denaro ma in tempo da dedicare alle cose che ama;

non dipende da nessuno da punto di vista economico;

ha tutti i soldi di cui ha bisogno;

percepisce in modo costante il denaro di cui necessita. .

 

I 2 principi cardine per essere Finanziariamente Libero

Ti ho spiegato che il modo migliore per rimanere intrappolato nella “corsa del topo” è quello di scambiare il tuo tempo (lavorare) per denaro.

Per diventare Finanziariamente Libero devi assolutamente fare in modo che le parti si invertano: devi far lavorare il tuo denaro per te!

Esistono molti modi per poter mettere in pratica questo principio ma attenzione! Non pensare che sia facile!

Pur essendo un principio di semplice comprensione, metterlo in pratica necessita di conoscenza, esperienza ed una buona Educazione Finanziaria.

L’altro modo è quello di creare un sistema automatizzato che generi entrate ricorrenti.

Questo è il metodo che seguono i Titolari d’Azienda che avviano una loro attività imprenditoriale e, col tempo, riescono, delegando e automatizzando i processi, a renderla indipendente dalla loro persona.

Gli esempi migliori di questo principio sono i grandi imprenditori come Jeff Bezos e Bill Gates, che pur non ricoprendo più ruoli chiave nelle aziende che hanno creato, continuano a ricevere profitti grazie alle azioni che possiedono.

Comincia quindi, fin da subito, a migliorare la tua Intelligenza Finanziaria e Imprenditoriale, seguendo questo blog, leggendo libri, partecipando a corsi di formazione o, semplicemente, frequentando persone con più esperienza di te, dalle quali imparare.

Non dimenticarti, inoltre, di seguire la mia pagina Facebook per rimanere aggiornato e beneficiare dei contenuti che pubblico.

E ricordati:

“Scambiare il proprio tempo con il denaro è alla base della mentalità orientata alla povertà” 

(Paul Mc Kenna) 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.